10% di sconto, novità e promozioni esclusive. Entra nel mondo di Flexie!
come scegliere cosmetici

Come scegliere il perfetto packaging per cosmetici

Cosmesi ed estetica sono due concetti che vanno di pari passo: proprio per questa ragione, scegliere con cura l’imballaggio che custodirà i cosmetici è molto importante, per poter comunicare al cliente la bontà del prodotto e delle sue caratteristiche. Ma quali sono gli aspetti da valutare nella creazione di un packaging per cosmetici e perché oggigiorno è fondamentale creare una confezione che unisca funzionalità e bellezza?

Cerchiamo di scoprirlo insieme nei paragrafi che seguono e di individuare alcune indicazioni per scegliere l’imballaggio perfetto per la propria linea di cosmetici.

Perché è utile curare l’aspetto di un packaging per cosmetici?

Oltre a svolgere un’importante funzione di protezione, la confezione di un cosmetico ha, al pari di qualunque altro packaging, un ruolo fondamentale nella comunicazione visiva: infatti, il cliente associa il brand a un determinato logo, a una grafica particolare, così come a una selezione di colori ben precisa.

Tutti aspetti che sono riportati su di una confezione, la quale costituisce il primo luogo di contatto tra cliente e produttore, nonché un mezzo di comunicazione diretto, importante quanto la pubblicità sui social o sugli altri mass-media.

Perciò l’identità dell’azienda, la sua mission e la sua visione, passano dalla forma e dall’aspetto visuale della confezione. Tutte le scelte aiuteranno a ritagliarsi una collocazione ben precisa all’interno del mercato di riferimento, andando al contempo ad associare a livello visivo quel determinato imballaggio alle caratteristiche peculiari di quel determinato rossetto, ombretto, o di qualunque altro tipo di cosmetico.

Gli aspetti da valutare nella creazione di un imballaggio per la cosmesi

Gli aspetti fondamentali da tenere in considerazione nella fase di design del packaging sono:

  • il target di riferimento, ossia il cliente-tipo che andrà ad acquistare quel prodotto. Grazie alle analisi di marketing preliminari, l’azienda saprà se quel particolare cosmetico sarà comprato da una clientela giovane o anziana, facoltosa o meno, o ancora maschile o femminile. Tutte queste discriminanti serviranno perciò a creare la confezione giusta per l’acquirente corretto;
  • le caratteristiche intrinseche del cosmetico. Ad esempio, la confezione di un rossetto o di un contorno occhi è ben diversa rispetto a quella di una cipria o di un latte detergente, in quanto tali prodotti sono diversi sia per natura (liquida, in polvere, cremosa) che per utilizzo;
  • i valori fondanti del brand, che servono a rafforzare agli occhi del cliente l’immagine dell’azienda.

Quindi, il packaging perfetto per i cosmetici, da un punto di vista estetico, dovrebbe:

  • avere una determinata combinazione di colori, che deve essere associata all’azienda in modo facile e inequivocabile;
  • essere accattivante, andando a stimolare la curiosità del cliente finale;
  • regalare una sensazione piacevole, specialmente per la vista e il tatto, i sensi che principalmente sono coinvolti nella scelta del cosmetico quando esso si trova sugli scaffali;

 

Le buste di Flexie permettono di raggiungere questi obiettivi perché sono altamente personalizzabili, sulla base delle necessità del brand e dei suoi prodotti. Ogni dettaglio può essere adattato al messaggio e al valore che si vorrebbero trasmettere: dopo aver selezionato il tipo di busta che si vuole acquistare, si ha l’opportunità di modificare il template di stampa, attraverso una configurazione guidata che non permette di commettere errori di sorta, e di testare diversi design fino ad arrivare alla soluzione migliore.

Quali sono le caratteristiche pratiche di un perfetto packaging per cosmetici?

Una volta fatte queste riflessioni preliminari, possiamo cominciare a realizzare la confezione dei nostri prodotti di cosmesi, la quale deve:

  • essere semplice da utilizzare: in questo senso l’ergonomia del packaging è spesso oggetto di ampi studi, che favoriscono appunto la maneggevolezza della confezione;
  • non avere al suo interno componenti tossiche ed essere sterile, qualora le normative sanitarie vigenti lo prevedano;
  • essere in grado di proteggere il prodotto dall’azione dei raggi UV, dall’umidità, dagli sbalzi di temperatura e dagli urti;
  • riportare in maniera corretta e chiara tutte le informazioni riguardanti la modalità d’uso, le componenti del cosmetico (con particolare attenzione agli allergeni, qualora presenti), un’eventuale data di scadenza e le informazioni sulla ditta produttrice;
  • cercare di conquistare la fiducia dell’acquirente, puntando su determinati aspetti quali ad esempio la maneggevolezza, oppure la facilità di trasporto, o ancora un ridotto impatto ambientale.

Le buste di Flexie riescono a rispondere a ognuna di queste esigenze perché dotate di tutto il necessario per una confezione di qualità e duratura. Oltre a permettere la sterilizzazione dei prodotti a 100° per 15 minuti, a garantire una pratica zip richiudibile per favorirne il riutilizzo e la saldatura termica delle buste a 160° e 180°, le diverse soluzioni possono prevedere, a seconda delle necessità:

  • una barriera in alluminio che garantisce piena protezione nei confronti dei raggi UV, per tutti quei cosmetici che mal sopportano luce e calore in quantità eccessive;
  • materiali con EVOH per riparare il prodotto efficacemente dall’umidità e ottenere un alto potere isolante;
  • una composizione riciclabile al 100% per dare vita a una linea di cosmetici totalmente green

Condividi su:

No products in the cart.