10% di sconto, novità e promozioni esclusive. Entra nel mondo di Flexie!

Buste personalizzate o neutre?

La realizzazione di un prodotto e quella del packaging che lo contiene sono due processi intimamente legati. Per questo motivo è molto importante ponderare con cura la scelta delle buste da utilizzare. A tale proposito, le opzioni sono sostanzialmente due:

  • buste neutre;
  • buste personalizzate.

Ecco i pro e i contro di ciascuna.

Gli errori grafici più frequenti che è possibile evitare con una semplice stampa di prova

Le confezioni neutre sono così chiamate perché sono standard e predefinite, senza nessun dettaglio personalizzato riguardo a forma, dimensione, colore o finitura. Il principale vantaggio di questo tipo di packaging consiste nel fatto di essere economico: può essere prodotto velocemente e in grandi quantità, ragion per cui costa poco.

In quali casi si può optare per le buste neutre? In generale, quando si tratta di far arrivare al cliente un prodotto da utilizzare subito. Facciamo un esempio concreto: abbiamo bisogno di un nuovo cavetto per caricare il cellulare e lo acquistiamo su internet. A meno che non abbiamo cercato un articolo specifico, personalizzato, il prodotto ci arriverà confezionato in una busta neutra: sicura, resistente e, ça va sans dire, anonima. Un dettaglio che, in questo caso, fa poca differenza.

Un’azienda ricorre dunque al packaging neutro nel momento in cui propone al consumatore un prodotto di utilizzo immediato, che non ha bisogno di un’estetica particolare che possa catturare il suo interesse.

Se il principale contro delle buste anonime è il loro inevitabile anonimato, tra i pro vanno ricordati i costi contenuti e la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di opzioni rispetto a forma e dimensione.

Buste personalizzate: caratteristiche e vantaggi

Le buste personalizzate vengono realizzate in base a precise esigenze di un’azienda e sono quindi uniche nel loro genere, distinguendosi per forma, colore, stile, materiali e finiture.

Un packaging customizzato è utile se si commercializzano prodotti particolari, che hanno una specifica forma e taglia (e che, di conseguenza, richiedono una confezione non standard) e, in generale, in tutte le situazioni in cui l’obiettivo è creare un legame tra il brand e i consumatori.

Per essere scelta, infatti, un’azienda deve cercare di distinguere la propria offerta da quella degli altri competitor; per farlo, ha bisogno di un packaging personalizzato che permetta al marchio di essere immediatamente riconoscibile, instaurando quel particolare legame di fiducia con i clienti indispensabile ai fini della brand awareness. Un brand può anche decidere di optare per il packaging personalizzato per veicolare con maggiore forza e impatto i valori dell’azienda e la qualità dei prodotti che offre. Così facendo, farà una migliore impressione sui clienti, che saranno maggiormente propensi a consigliare l’azienda ad altre persone: del resto, si stima che il 50% dei consumatori ritenga che l’utilizzo di un packaging personalizzato porti a raccomandare un’azienda presso altri.

La scelta del packaging personalizzato è vincente se si desidera suscitare l’interesse dei consumatori nei confronti dei propri prodotti e creare engagement verso il brand. Per contro, le buste personalizzabili sono sicuramente più costose e richiedono un lavoro a 360 gradi per valutare aspetti come materiali, dimensioni e, naturalmente, grafica e design.

Buste personalizzabili e buste neutre: un confronto

Riassumendo quanto detto finora, le buste neutre possono rappresentare un’opzione da tenere in considerazione nel momento in cui un’azienda:

  • non ha come obiettivo quello di fare impressione sul consumatore ma solo di offrirgli un prodotto pronto all’uso;
  • sta facendo un test sulle diverse strategie di marketing da adottare e non se la sente di investire in un packaging personalizzato finché non ha sviluppato una forte brand identity;
  • vuole risparmiare.

Le buste personalizzabili sono invece la soluzione ideale se:

  • si vende un prodotto particolare o si ha la necessità di creare una confezione sofisticata;
  • si vende un prodotto dalle dimensioni uniche, che di conseguenza ha bisogno di un packaging customizzato;
  • si vuole fare impressione sui clienti e aumentare il loro engagement.

Bisogna poi sottolineare che le buste personalizzabili possono rivelarsi utili anche ai fini delle strategie di marketing aziendali, magari per organizzare campagne sui social network, e per coniugare estetica e funzionalità: le nostre buste personalizzabili, per esempio, sono realizzate con materiali specifici a seconda delle esigenze del cliente (come può essere la conservazione della freschezza e delle proprietà organolettiche dei prodotti) e, in più, possono essere customizzati con il design scelto dall’azienda.

Condividi su:

No products in the cart.